Genacol® e l'invecchiamento


L'invecchiamento e lo stile di vita nuocciono a molti dei processi metabolici del nostro organismo, inclusa la capacità di sintetizzare nuove proteine tra le quali il collagene. Secondo il Centro di Nutrizione e delle Scienze dell'Alimentazione dell'Università McGill, l'organismo deve assolutamente compensare con l'alimentazione gli acidi amminici essenziali quando incapace di sintetizzare nuove proteine. Si cita anche che se il nostro organismo è in stato di sforzo dovuto a ferite oppure a problemi degeneranti collegati all'invecchiamento, il suo fabbisogno di amminoacidi sarà ancora maggiore.

Purtroppo, gli effetti dell'invecchiamento che includono la diminuzione della sintesi della proteina collagene, si presentano sin da giovani. Se analizziamo le ricerche disponibili, questa diminuzione comincia verso l'età di 30 anni in ragione del 1% in media all'anno. Questo fenomeno crea in tutti i nostri tessuti ed organi una riduzione delle funzioni e una perdita di resistenza e di elasticità. Questo genera a breve o medio termine una cascata di reazioni che nella maggior parte di noi appaiono nel seguente modo:

  • comparsa delle rughe di espressione.
  • perdita di tonicità muscolare;
  • rigidità articolare e muscolare
  • rigenerazione delle ferite più lenta
  • stanchezza ed astenia


All'inizio dei trent'anni, una grande parte delle persone, accetta di sopportare certi acciacchi e dolori, quando non si manifesta alcun problema di salute grave nessun dolore viene considerato importante. Tuttavia, questi problemi, che sono soltanto la punta dell'iceberg per quanto riguarda la diminuzione del collagene nel nostro organismo, annunciano l'invecchiamento e gli effetti diretti sulla propria salute e sulla qualità della vita.